La piccola Chiesa della Pietà è situata all’ingresso Sud del paese, al confine con il Comune di Gravina di Catania.

tempio antonio abate e chiesa pietà

Diverse fonti fanno risalire la sua erezione nel XVII secolo, probabilmente su una preesistente edicola votiva.
chiesa-pietacc80.jpgNon molto tempo fa si celebrava la messa ogni primo sabato del mese; oggi invece, a causa delle urgenti necessità di restauro, ci si reca solo durante la settimana Santa e in pellegrinaggio serale il venerdì Santo, allorché le statue della Vergine Addolorata e di San Giovanni accompagnano il Cristo Morto portato in processione lungo le vie del centro storico.

Caratteristiche strutturali.
dscf4354_fotor      dscf4341_fotor

– L’esterno: 
La facciata esterna presenta un portale ad arco a tutto sesto con due lesene con capitello ai lati. La chiave di volta è un mascherone di pietra. Sopra il cornicione vi figurano due conchiglie ai lati. Al centro una finestra quadrata priva di cornice. In alto, un timpano triangolare con croce sommitale. A destra è posizionata la torre campanaria con portone e finestra in basso e le due aperture con le campane in alto. A coronamento un timpano triangolare.
– L’interno: L’altare centrale è in legno, decorato con disegni dorati, e si trova inserito in una nicchia affrescata in tutti i suoi lati. In particolare, la scena principale raffigura Gesù deposto dalla croce tra le braccia di Sua Madre; nella parte a sinistra della nicchia vi è Sant’Agata con sullo sfondo l’Etna; a destra invece vi è rappresentata Santa Sofia. L’interno è decorato in oro e vi sono stucchi al centro del soffitto.cropped-dscf4513_fotor.jpg  dscf4521_fotor.jpg

Le campane della chiesa.

dscf4434_fotor (1)Da diversi anni le campane della chiesa della Pietà sono custodite all’interno della Chiesa di San Vito. Esse sono due: la più piccola è dedicata alla Madonna e a San Michele, con incisa la data del 1639; nella seconda invece vi è inciso quanto segue: I congregati sotto il titolo di Maria Addolorata a proprie spese e per uso della loro congregazione questa campana costrussero l’anno dell’incarnazione del Salvatore 1843 nel mese di agosto in Mascalucia”. 

di Giulio Pappa

Altre foto dell’interno e dell’esterno della chiesa le trovate nella Galleria fotografica di Mascalucia Doc. Nello specifico, CLICCA QUI per vedere le altre nostre foto della Chiesa della Pietà

FONTI

  • Mascalucia Tradizioni, cultura e “Comu u sannu sentiri a chistu?” Soprannomi o nomignoli. Di Maria Grazia Sapienza Pesce e Vito Bruno Edito in proprio 2006.
  • Mascalucia Metamorfosi storica. Di Vito La Piana “La gazzetta dell’Etna editore” 1994.

 

Annunci

2 comments

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

w

Connessione a %s...