Storia - Maggio 8, 2024

Antiche Farmacie di Sicilia : i Pappalardo di Mascalucia

Il 27 Novembre1899 il dott. Filippo Pappalardo fonda l’omonima farmacia in cui vengono installati gli splendidi mobili scolpiti dal maestro d’ascia Pietro Lisi con i motivi floreali caratteristici dell’epoca e delle teste di leone a fauci spalancate a contenere le serrature. Nasceva così la prima farmacia del paese, nella sede destinata a divenire storica, di […]
Di mascaluciadoc@virgilio.it

...

Il 27 Novembre1899 il dott. Filippo Pappalardo fonda l’omonima farmacia in cui vengono installati gli splendidi mobili scolpiti dal maestro d’ascia Pietro Lisi con i motivi floreali caratteristici dell’epoca e delle teste di leone a fauci spalancate a contenere le serrature.

Nasceva così la prima farmacia del paese, nella sede destinata a divenire storica, di piazza Chiesa Madre “l’ombelico di Mascalucia”.

La gestione professionale di Filippo era quella consentita dai tempi premutua, preparazioni magistrali, pomate e cartine. Il dott. Filippo morì nel 1936 e subentrò il figlio Giuseppe.

In questo periodo il profilo della farmacia rimase quello tradizionale fino a quando entrarono con prepotenza le case farmaceutiche e, quindi, la farmacia subì un profondo cambiamento. Nonostante ciò la farmacia del dott. Giuseppe ebbe un ruolo centrale nella vita culturale e sociale del paese.

Fu, infatti, proprio il dott. Giuseppe insieme con i suoi amici di gioventù a farsi promotore di una serie di iniziative artistiche e ludiche che conferiranno al paese di Mascalucia l’appellativo di “Parigi del bosco”.

Oggi la sede storica della farmacia è gestita da uno dei figli, il dott. Claudio Pappalardo.

In un periodo come questo, che ci impone e sottopone a sfide continue, le qualità umane e professionali del dott. Claudio Pappalardo ( per altro rare in una categoria considerata dall’opinione pubblica immobile nei propri privilegi) hanno consentito alle sue attività di rimanere -non senza difficoltà- al passo coi tempi.

Infatti se è vero che da una parte ha assunto su di sé e continuato la tradizione paterna, è altrettanto vero che lui rivive lo spirito imprenditoriale del nonno materno, Salvatore Caudullo, titolare delle storiche officine Caudullo, che ebbero un notevole ruolo a Catania agli inizi del secolo scorso.

Ciò a testimonianza del vecchio detto “il sangue non è acqua”.

A collaborare con Claudio c’è il figlio Giuseppe Leone laureato a Bologna con il massimo dei voti e la lode, e la figlia Iolanda anche lei farmacista, particolarmente impegnata ad affinare le proprie competenze nell’ambito della gestione della comunicazione.

Pertanto è prevedibile, oltre che di buon augurio, ritenere che la storia di questa antica farmacia continuerà per molto molto tempo ancora.

Fonte: BallaròNews

Compilazione: Francesco Di Salvo

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *