...

Storie di Mascalucia : L’11 gennaio 1693 e il miracolo della Madonna del Soccorso 1

Il miracolo della Madonna del Soccorso durante il terribile terremoto del 1693 del Val di Noto

...

IL DRAMMA DEL COLERA DEL 1887 A CATANIA 2

“Historia magistra vitae” la storia maestra di vita, una massima piena di significato di cui l’uomo dovrebbe trarre giovamento per evitare di ricadere nello stesso errore, ma ci ritroviamo ancora oggi in piena pandemia nel XXI secolo a commettere gli stessi errori nel gestire le misure di prevenzione. Oggi come ieri le misure di prevenzione […]

...

Cosa sono “Le Cronache di Mascalcìa”? 3

Le Cronache di Mascalcìa sono un'evidente satira politica di pura invenzione ma non solo, raccontata da un improbabile religioso, tal Abate Pietà, il quale narra le gesta occorse in un reame parallelo medievale, quello giustappunto di Mascalcia, dove vivono e vegetano tutta una serie di personaggi astrusi che sembrano gli esatti cloni di tanti nostri concittadini.

...

Cronache di Mascalcìa-Nuova Serie/1 : “San Martino”- 4

(Tomo I° Capoverso 132 dei Sacri Testi della Verità) “Ad illo tempore, nel Reame di Mascalcìa era largamente diffuso il culto di San Martino.Pare che il venerabile Santo compisse miracoli “at dextra et sinistra” , ma pure nel centrodextra e nel centrosinistra e a lui fossero riconducibili alcune miracolose resurrezioni. In alcuni templi in cui […]

...

Rintracciati mittente e destinatario di una cartolina datata 1938 5

Piergiovanni Azzolina, collezionista di Zafferana ed amico della nostra associazione, in passato ci ha procurato diversi testi e documenti storici su Mascalucia ma crediamo che questa cartolina sia tra le più interessanti

...

Cronache di Mascalcìa/10 : La strega Voraci. 6

Stava in antro tetro ed oscuro, laida megera partorita dai più profondi abissi degli Inferi. Essa praticava la magia nera, la stregoneria e le arti occulte, ma era dedita anche al pettegolezzo, al servilismo a fini propri ed alla spudoratezza del linguaggio. Più che di sesso femmineo, appariva un’informe massa gelatinosa a metà tra le […]

...

Cronache di Mascalcìa/9 : I Canterani 7

Ad illo tempore, unitamente alla dinastia eletta degli Enzù, proliferava a Mascalcìa una schiera di non-eletti il cui innominabile epiteto assai sconvolge il mio animo sensibile : la Setta dei Canterani. “In nome omen” era il loro motto e con simil-tracotanza sobillavano oscuri progetti atti a far abdicare Re Enzù. Erano di dinastia Vichinga ma […]

...

Cronache di Mascalcia /8 : L’inutile Messer Frescobaldo del Marchese. 8

Ad illo tempore, messer Frescobaldo del Marchese fu mio discepolo alla Diletta Scuola di Meditazione e Contemplazione del Creato. Accolsi come un figlio colui che sarebbe poi diventato Grandissimo Figlio di Gran Feudatario, istruendolo all’insegnamento della Verità e delle Alte Leggi Supreme. L’imberbe era però svogliato, non comprendeva i Sommi insegnamenti ed anche il dono […]

...

Cronache di Mascalcìa/7 : I Promessi Sposi. 9

Ad illo tempore, Re Enzù decise di controllare personalmente lo stato di benessere dei sudditi del proprio Reame. Convocò indi il fido scudiero Capuozzello intimandogli di sellare il suo destriero bianco Giardineo, famoso per la sua folta e fluente criniera. Il cavallo era un magnifico animale di razza andalusa che il RE aveva acquistato nella […]

...

Cronache di Mascalcia / 6 : Le avventure di Ser Pente. 10

Ad illo tempore, nel Reame di Mascalcia operava e prosperava una Santa Congrega di ardimentosi che schierandosi a favore del popolo, si era guadagnata una buona nomea. Vennero soprannominati la Congrega delle Buone Stelle. Era una suora a reggerne le sorti, devota Agatella del Santo Monte, acerrima nemica del mitico Eroe Gianfabio della Cantarellesca. Ella […]

...

Cronache di Mascalcìa/5: Dividi et impera 11

Ad illo tempore, nel Reame di Mascalcìa si era diffusa una grave pestilenza che aveva arrecato ai sudditi, fame, carestia e grave nocumento. Re Enzù si era prodigato per mitigare tale disagio, tentando di distribuire tra il popolo alla fame, tutto quello che poteva alleviare le loro sofferenze. L’Impero aveva messo a disposizione del Reame, […]

...

Cronache di Mascalcia /4 :”Edamus, bibamus, gaudeamus.” 12

Ad illo tempore, ogni Feudatario unitamente alla sua progenie eletta, quindi i Gran Figli di Grandissimi Feudatari, appartenevano ad una casa araldica a cui avevano giurato onore e fedeltà. Quando il Feudatario veniva eletto, Egli era riconoscibile perché era stato eletto nella sua casa araldica di appartenenza. Egli era rappresentante di quella casa araldica. Così […]