Sicilia Dime Novels - Aprile 3, 2024

Simona Cascio, Presidente del “Sicilia Dime Novels” edizione 2024

Il nome di Simona Cascio è probabilmente sconosciuto agli appassionati locali di Dime Novels e di romanzi brevi. In effetti, mai scelta dell’Associazione fu così felice e sorprendente, perché la nostra amica milanese purosangue (ma il cognome tradisce le origini siciliane!) è un vulcano in piena eruzione che vi sorprenderà per la sua iperattività e […]
Di Giuseppe Reina

...

Il nome di Simona Cascio è probabilmente sconosciuto agli appassionati locali di Dime Novels e di romanzi brevi.

In effetti, mai scelta dell’Associazione fu così felice e sorprendente, perché la nostra amica milanese purosangue (ma il cognome tradisce le origini siciliane!) è un vulcano in piena eruzione che vi sorprenderà per la sua iperattività e la sua fervida intelligenza.

Non solo, il titolo (solo onorifico!) di Presidente di Giuria conferito a Simona rappresenta, negli intendimenti degli organizzatori, la volontà di “aprire” il Contest verso panorami geografici culturalmente diversi che apportino nuova linfa e, perché no, nuovi talenti da scoprire al nostro Concorso.

Le abbiamo chiesto di presentarsi in poche righe:

Sono Simona Cascio e da sempre la mia vita si basa sulla comunicazione.
Da adolescente mi innamoro della lingua inglese, scegliendo il liceo linguistico e a seguire la facoltà di lingue e letterature straniere con indirizzo Scienze dell’informazione e delle comunicazioni sociali all’Università Cattolica di Milano dove sboccia la mia attrazione per il cinema e le arti.
Dopo una parentesi come Product manager & advertising, approdo nella redazione del format Mediaset “Campioni” a cui segue l’attuale collaborazione con Telelombardia ormai da più di 20 anni come producer per programmi di cronaca e news e copywriter curatrice di spot pubblicitari.
Spinta dalla passione per la cronaca nera e la docufiction, sono autrice insieme a Marcello Randazzo di “Crimini dimenticati | anello di carta”, un format su cold case dimenticati dai media, nato per ridare dignità alle vittime e alle famiglie che non hanno mai avuto giustizia.

Ed aggiunge:

Ho l’onore di presiedere ad honorem questo contest perché conosco il valore di chi mette tutto se stesso, tutto il cuore e tutto il suo tempo per esprimere e seguire la sua passione.
E non c’è arte senza essere visionari. Non c’è letteratura senza sogno.
Non c’è sogno che non abbia un profumo, un colore e un suono tra le lettere fatte di inchiostro di una storia.

Una bella e importante presenza foriera di sviluppi inaspettati.

Benvenuta Simona a “Sicilia Dime Novels” e…buon lavoro!

Giuseppe Reina

Free Lance a tempo perso

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *