Fonte: La diocesi di Catania alla fine dell’Ottocento nella visita pastorale di G. Francica Nava (a cura di Giuseppe Di Fazio).

Vi presentiamo in questa pagina la fonte che abbiamo utilizzato per scrivere il seguente articolo: MASCALUCIA E LE VISITE PASTORALI/1897 (clicca per leggerlo).

Si tratta di un’opera di Giuseppe Di Fazio dal titolo La diocesi di Catania alla fine dell’Ottocento nella visita pastorale di G. Francica Nava, pubblicato nel 1982 e facente parte della collana Thesaurus Ecclesiarum Italiae (secoli XVIII-XX).

Di seguito un estratto delle pagine consultate.

Fonti e documenti

MASCALUCIA E LE VISITE PASTORALI/1897

Quale strumenti usa una qualsiasi diocesi per controllare l’operato di tutte le sue parrocchie? La Visita pastorale.

Con questo termine, ci riferiamo alla visita di un vescovo e/o di altre persone nei luoghi della sua diocesi. Scopo della visita è quello di ispezionare una parrocchia ed eventualmente correggere eventuali abusi creatisi all’ interno di essa, controllare la sua amministrazione, i beni immobili (statue, quadri, oggetti sacri, suppellettili, paramenti, ect.) e beni mobili (partecipazione al culto, alle funzioni e alle feste contemplate dal calendario liturgico, ect.).

E’ un processo lungo e complesso, che richiede molteplici passaggi burocratici ed il coinvolgimento di molte persone (per chi volesse approfondire l’argomento, può consultare alcuni testi esaustivi sull’argomento, come il “Dizionario di euridizione storico-ecclesiastica” di Gaetano Moroni o volumi, disponibili in rete, che riportano per intero le singole visite in determinate diocesi italiane).

Studi e ricerche